Ralph Spacca Internet, l’elenco delle canzoni del film

Continuiamo a parlare di Ralph Spacca Internet, il seguito di Ralph Spaccatutto in arrivo nelle nostre sale a gennaio, grazie a Stitch Kingdom.

Sull’account Twitter della testata,  oltre a esser è stata pubblicata una lista dei vari personaggi che appariranno nel film, tra protagonisti e cammei, con i relativi doppiatori che potete vedere QUI, sono state pubblicate anche le canzoni presenti nel film.

Oltre alla nuova Zero degli Imagine Dragons e alcuni famosi temi del mondo del cinema, la nostra attenzione è stata colpita dal brano inedito scritto da Alan Menken e dalle varie canzoni dei classici dei Walt Disney Animation Studios che potremo vivere nuovamente in sala.

 

 

Che cosa ne pensate?

Cliccando QUI potrete vedere il Trailer italiano del film.

Ecco la sinossi ufficiale italiana: In Ralph Spacca Internet: Ralph Spaccatutto 2 il pubblico lascerà la sala giochi di Litwak per avventurarsi nel grande, inesplorato ed elettrizzante mondo di Internet, che potrebbe anche non resistere al tocco non proprio leggero di Ralph. Insieme alla sua compagna di avventure Vanellope von Schweetz, Ralph dovrà rischiare tutto viaggiando per il World Wide Web alla ricerca di un pezzo di ricambio necessario a salvare “Sugar Rush”, il videogioco di Vanellope. Finiti in una situazione fuori dalla loro portata, Ralph e Vanellope dovranno fare affidamento sui cittadini di Internet che li aiuteranno a navigare in rete nella giusta direzione.

John C. Reilly, Sarah Silverman e Jane Lynch torneranno a doppiare rispettivamente i due protagonisti e il tenace Sergente. Inoltre è stato confermato l’ingresso di Taraji P. Henson e Alan Tudyk per due nuovi ruoli: Yesss e KnowsMore.

Alla regia avremo nuovamente Rich Moore (Ralph Spaccatutto e Zootropolis) e Phil Johnston (Ralph Spaccatutto e Zootropolis) mentre Clark Spencer (Zootropolis, Ralph Spaccatutto e Bolt – Un Eroe A Quattro Zampe) è stato confermato come produttore.

Vi ricordiamo che il film arriverà nelle sale americane, dopo un lieve slittamento, il 22 novembre 2018. In Italia, invece, il 1 gennaio.

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.