Coco, il doppiatore di Miguel parla della possibilità di un sequel

Con oltre 800 milioni di dollari incassati in tutto il mondo e un Oscar al Miglior Film d’animazione, Coco è stato senza dubbio un grande successo per i Pixar Animation Studios.

Nonostante sia passato quasi un anno dalla sua uscita al cinema, il film di Lee Unkrich continua a ottenere riconoscimenti, come ai recenti Imagen Awards, premi dedicati alla rappresentazione positiva della comunità Latina nei media.

Dopo aver ritirato il premio per Coco, il giovane Anthony Gonzalez, che a 12 anni ha prestato la voce al protagonista Miguel, ha espresso la sua speranza di ritornare a interpretare il personaggio in un futuro sequel, o sul grande schermo o in altre forme, per esempio con uno spettacolo teatrale musical. “Se ci fosse la possibilità, mi piacerebbe moltissimo. Spero ci sia un sequel anche se non dovessi essere coinvolto. Vorrei saperne di più sul futuro di Miguel, cosa sta facendo, il suo rapporto con la sua nuova sorellina…”.

A inizio anno però la Disney non sembrava così intenzionata a produrre un sequel di Coco: “Non tutti i bei film che facciamo diventano franchise”, aveva dichiarato il CEO Bob Iger. “Coco è un esempio di un bellissimo film, ma non sono sicuro che possa diventare una saga. Siamo orgogliosi di averlo realizzato e siamo contenti che abbia ottenuto questi grandi risultati al box office”.

Cosa ne pensate? A voi piacerebbe un sequel di Coco?
Fonte: Variety
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.